To Kill a… cover. Ovvero uccidere una copertina di Harper Lee

Questo post, in verità, non vi parlerà di un libro raro – perché tutto sommato reperibile, ma di un’edizione di un classico della letteratura mondiale che non è mai uscita, cioè de “Il buio oltre la siepe” (titolo originale To Kill a Mockingbird) di Harper Lee.
Lo spunto è stato un annuncio del noto sito di vendita libri online IBS.it apparso sulla mia pagina Facebook pochi minuti fa. Eccolo qui:

Annuncio su Facebook che promuove una versione del libro de "Il buio oltre la siepe" non in commercio.

Annuncio su Facebook che promuove una versione del libro de “Il buio oltre la siepe” non in commercio.

L’edizione che vedete qui sopra, infatti, non esiste o sembra non esistere.
Cosa è successo? Pochi mesi fa, la casa editrice Feltrinelli – che ne detiene i diritti per il nostro Paese – ha deciso di proporre al pubblico italiano una nuova edizione di questo capolavoro, affidandone la traduzione al bravissimo Vincenzo Mantovani che ci ha proposto in italiano anche l’ultimo romanzo della Lee, “Va’ metti una sentinella“.
(A tal proposito, vi invito a leggere il post sull’edizione sbagliata uscita in Inghilterra)

La nuova edizione de "Il buio oltre la siepe" attualmente in vendita.

La nuova edizione de “Il buio oltre la siepe” attualmente in vendita.

In occasione di questa ristampa, poco prima che uscisse nelle librerie con la copertina attuale (quella verde smeraldo con solamente il nome dell’autrice e il titolo), è apparsa sul web una copertina che probabilmente avrebbe dovuto essere quella definitiva, se non fosse cambiato qualcosa all’ultimo. Chissà…La copertina fotografica, oltre a essere molto bella, moderna e accattivante per un nuovo pubblico, fa pensare che la casa editrice Feltrinelli avesse intenzione di riproporre il romanzo cult di Harper Lee nella collana Narratori con copertina morbida e di dimensioni diverse.

Questa edizione quindi nella realtà sembra non esistere. Magari ne è stata stampata qualche copia per uso interno (e quindi potrebbe negli anni acquisire un certo valore), ma sul web continua a perversare. D’altra parte, è sempre difficile cancellare definitivamente qualcosa da internet una volta pubblicata, fosse anche una bozza.

È interessate vedere che oltre a IBS.it, anche il sito stesso della Feltrinelli mostra questa copertina “fantasma” nel suo shop online , anche se poi, una volta cliccato sul link, ci  porta all’edizione verde smeraldo.

Anche il sito Feltrinelli promuove una edizione de "Il buio oltre la siepe" non in commercio.

Anche il sito Feltrinelli promuove una edizione de “Il buio oltre la siepe” non in commercio.

Chissà che in un domani non venga riproposta.
Nel frattempo, vi invito a recuperare una qualsiasi versione di questo capolavoro e leggerlo, se non l’avete mai fatto.

Un’ultima curiosità: “il titolo in lingua italiana è una metafora ripresa da uno dei passi del libro in cui si parla di Boo Radley, il vicino di casa dei Finch, che Jem e Scout non hanno mai visto e che temono solo perché non conoscono: oltre la siepe che separa la casa dei Radley dalla strada c’è l’ignoto. Il “buio oltre la siepe” rappresenta l’ignoto e la paura che genera il pregiudizio.” (fonte: Wikipedia)

 


L’incipit:
«Quando aveva quasi tredici anni mio fratello Jem si ruppe in malo modo il braccio sinistro all’altezza del gomito. Quando il braccio guarì, e gli passò la paura di non poter più giocare a football, accadeva raramente che si sentisse in imbarazzo per il braccio lesionato. Era diventato un po’ più corto dell’altro; quando stava in piedi o camminava, il dorso della mano formava un angolo retto col suo corpo, mentre il pollice era parallelo alla coscia. Non avrebbe potuto importargliene di meno, se era ancora capace di passare la palla e calciare al volo.»
(Harper Lee)

Anno di pubblicazione: novembre, 2017
Casa editrice: Feltrinelli
Collana: I Narratori
Prezzo originale: 17,00 Euro
Pagine: 352


Vuoi contattarci, in privato, in merito a questo post? riempi il modulo qui sotto:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

 

Se l'articolo ti è piaciuto, aiutaci a farci conoscere:

massimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *