Il bottino di Cartoomics 2017

Ed eccoci di rientro dalla grande avventura targata Cartoomics!

Tra gli acquisti: “La terra dei figli di Gipi”, “Storie di un’attesa” di Sergio Algozzino e “Sputa tre volte” di Davide Reviati.

Giunta alla sua 24a edizione, questa manifestazione nel 2016 ha raggiunto i 75.000 visitatori in tre giorni ed è diventata, nel corso degli anni, un must tra gli amanti del genere fumetto. I numeri di quest’anno potrebbero essere addirittura superiori.

Non solo fumetti ovviamente, ma anche incontri, anteprime, premiazioni, ecc…

Disegno con dedica di Gipi sul volume “La terra de figli”, edizione Coconino Press.

Bellissima illustrazione di Stefano Turconi sul nuovo volume edito da Bao Publishing “Orlando curioso” scritto da Teresa Radice.

Per ovvie ragioni, considerando il fumetto una forma di letteratura con pari dignità di un romanzo (basti pensare ad autori/autrici come Tiziano Sclavi, GiPi, Paco Roca, ZeroCalcare, Cyril Pedrosa, la coppia Turconi-Radice, Lorenzo Ceccotti, Igort, Scott McCloud e Brian K. Vaughan per citarne alcuni), non potevamo non caricarci di libri e andare a caccia di dediche e sketch che renderanno i volumi della nostra biblioteca sì più rari, ma anche più nostri.

Tre giorni quindi passando dallo stand di un editore all’altro. Realtà piccole, medie e grandi, tutte con tantissima affluenza. Le nostre mete preferite: lo stand di BaoPublishing (che quest’anno ha portato in Italia, in esclusiva, gli autori della serie di successo “The Wicked + The Divine”, Kieron Gillen, Jamie McKelvie oltre ai nostrani Turconi-Radice, Japoco Paliaga e French Carlomagno), lo stand della Bonelli (con una parata di autori di classe: Angelo Stano e Gigi Cavenago per citarne due), quello di Tunué (con la presentazione del volume “Il Piccolo Caronte” di Sergio Algozzino e Deborah Allo) e lo stand della Panini Comics che quest’anno ha festeggiato il Maestro Cavazzano e i suoi 50 anni di carriera nella scuderia Disney. Coconino  Press ha invece fatto il pienone con GiPi e Davide Reviati.

Nell’articolo, una raccolta di autografi e dediche che abbiamo conquistato con tanta pazienza!

Acquisti: Numero uno di “The Wicked + The Divine” con autografo degli autori e l’edizione speciale del numero Topolino in edicola con la storia che celebra il ritorno del Maestro Cavazzano “Topo Maltese”.

Disegno e dedica di Davide Reviati sul volume “Sputa tre volte”. Edizione Coconino Press.

Volume che festeggia i 30 anni dell’Indagatore dell’incubo, numero 1 originale di Dylan Dog e due volumi con le copertine di Angelo Stano.

Autografo del Maestro Angelo Stano, sul numero uno originale di Dylan Dog uscito nel 1986!

Illustrazione con acquarello di Sergio Algozzino sul volume edito da Tunué “Dieci giorni da Beatle”.

Altri acquisti: “Orlando curioso” di Stefano Turconi e Teresa Radice, “Dieci giorni da Beatles” di Sergio Algozzino e il volume a tiratura limitata presentato da Bao Publishing “The Wicked + The Divine” di McKelvie e Cowles.

Autografi e dediche di autori Bonelli per Dylan Dog: Angelo Stano, Claudio Chiaverotti, Tito Faraci e Pasquale Ruju. Illustrazione di Gigi Cavenago.


Vuoi contattarci, in privato, in merito a questo post? riempi il modulo qui sotto:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Se l'articolo ti è piaciuto, aiutaci a farci conoscere:

Stefano Turconi e Teresa Radice a Trieste l’8 luglio 2016

Questo post è un invito!
Il blog esce per un sera dal suo mondo virtuale per trasferirsi a Trieste, città dove vivo, nell’occasione di un incontro reale con un duo di autori di grande peso nel panorama letterario.

Faccio una premessa: gli autori fanno grande letteratura, fanno libri, ma li fanno non solo con le parole ma anche con il disegno.
Sto parlando di Stefano Turconi e Teresa Radice, rispettivamente disegnatore lui e autrice di testi lei.

Lo scorso anno hanno pubblicato un’opera edita in maniera egregia da BAO Publishing che piano piano ha conquistato migliaia di lettori. Il titolo della graphic-novel è “Il porto proibito” e a chi non l’avesse ancora letto consiglio di non perdere ancora tempo e correre a comprarsi una copia.

Il porto proibito 1

La copertina dell’edizione italiana de “Il porto proibito”.

“La pubblicazione de Il porto proibito è una bellissima notizia per il mondo del fumetto italiano.”

scrisse Andrea Coccia e se questo non bastasse, sappiate che i lavori di Turconi e Radice sono già stati tradotti all’estero e ristampati in Italia, non smettendo di raccogliere premi e critiche entusiaste.

Il libro in oggetto è un racconto d’avventura in quattro atti, disegnato interamente a matita. A differenza dei lavori precedenti, qui non ci sono colori. È una storia che vi prende il cuore. È una storia che ricorda le ballate per vecchi marinai. È una storia che vi rimarrà dentro a lungo.

Una delle pagine interne al volume.

Una delle pagine interne al volume.

Turconi e Radice sono autori anche di un altro libro bellissimo, pieno di poesia e colori, che ho finito di leggere pochi giorni fa: “Viola giramondo”.

La copertina italiana di Viola Giramondo.

La copertina italiana di Viola Giramondo.

Una delle pagine del volume "Viola giramondo".

Una delle pagine del volume “Viola giramondo”.

Una delle pagine del volume "Viola giramondo".

Una delle pagine del volume “Viola giramondo”.

La protagonista di questa avventura si chiama Viola come il fiore di fine febbraio, come il settimo colore dell’arcobaleno, come lo strumento che nella famiglia degli archi fa da contralto. Un nome che evoca la predisposizione a cogliere il bello di quanto la circonda. E che suona come un augurio quando si vive la profonda trasformazione dell’età adolescente […]

Viola Vermeer, della grande famiglia del Cirque de la Lune, è una ragazzina curiosa, allegra ed espan­siva, con una spiccata sensibilità per la bellezza in tutte le sue forme. Nel suo cammino in giro per il mondo – da Parigi a New York, dalla laguna veneziana all’India, dal Canada ad Amsterdam, da Damasco alle vette dell’Hima­laya – incontrerà personaggi straordinari tutti da scoprire…

Se volete rimanere aggiornati sulle attività di questa bellissima coppia, il loro blog è La casa senza Nord

Sperando di avervi un po’ incuriositi vi aspettiamo venerdì 8 luglio alle ore 17:00 presso la fumetteria “Neopolis” di Trieste, in Piazza Vecchia n. 5 per farvi disegnare una dedica sul vostro libro!

Se l'articolo ti è piaciuto, aiutaci a farci conoscere: