Un anno senza Umberto Eco

È già passato un anno da quando Umberto Eco ci ha lasciati.

Onestamente, non pensiamo di poter aggiungere niente sulla sua immensa figura con parole che, essendo esse stesse limitate, non potrebbero mai esprimere la nostra stima e ammirazione.

Di lui rimangono i suoi scritti. Grandi fari nel mare della confusione di questi anni. Rileggere Eco è capire il mondo. Iniziare a leggere Eco dovrebbe essere un piccolo grande passo che ciascuno dovrebbe compiere per “non viver come bruti“.

Ovunque lui sia, probabilmente, ora ci sorride beffardo.
Con quel sorriso di chi ha capito tanto ma davvero tanto.

Autografo di Umberto Eco su edizione economica de "Il Nome della Rosa". A fianco la sua ultima raccolta di scritti uscita postuma.

Autografo di Umberto Eco su edizione economica de “Il Nome della Rosa”. A fianco la sua ultima raccolta di scritti uscita postuma.

 

 


Vuoi contattarci, in privato, in merito a questo post? riempi il modulo qui sotto:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Se l'articolo ti è piaciuto, aiutaci a farci conoscere:

massimo