Nevernight, ovvero gli accadimenti di Illuminotte. La trilogia fantasy di Jay Kristoff

Jay Kristoff è un autore australiano piuttosto conosciuto nel mondo anglosassone e in Italia, soprattutto fra i lettori più giovani, per i suoi romanzi di genere fantasy.

Autore di alcune trilogie (scritte da solo o con Amie Kaufman, anche lei australiana) ha vinto numerosi premi letterari ed è attualmente pubblicato in più di 25 Paesi. Questo scrittore, alto più di due metri e con un vaga somiglianza fisica con il cantante David Grohl (attuale frontman dei Foo Fighters ed ex batterista dei Nirvana)  è uscito recentemente nel nostro Paese con una trilogia che ha riscosso molto successo, pubblicata da Mondadori, dal titolo Nevernight. Questi i titoli dei tre volumi: il primo Mai dimenticare, il secondo I grandi giochi e l’ultimo Alba oscura.

Le sovraccoperte dei tre volumi che formano la trilogia "Nevernight: gli accadimenti di Illuminotte" scritta da Jay Kristoff. Mondadori 2019.

Le sovraccoperte dei tre volumi che formano la trilogia “Nevernight: gli accadimenti di Illuminotte” scritta da Jay Kristoff. Mondadori 2019.

La storia è quella delle avventure di Mia Corvere, una ragazzina “assassina di assassini, destinata a distruggere imperi” che decide di vendicarsi di ciò che è stato fatto alla sua famiglia quando aveva solo dieci anni. Si allenerà per sei anni con il suo maestro, Mercurio, per riuscire a entrare nella Chiesa Rossa, una sorta di Hogwarts di potteriana memoria, ma dalla quale non si esce maghi ma assassini. Armata di uno stiletto e della capacità di comandare le ombre a suo piacere, affronterà nei tre libri (conosciuti anche come “gli accadimenti di illuminotte“) tutta una serie di avventure fino al gran finale. L’ambientazione della storia è ricca di dettagli, numerose note aiutano infatti il lettore a entrare nel mondo creato da Kristoff, che mescola il mondo classico dell’età romana con quello di puro fantasy anglosassone.

I colori utilizzati per colorare i bordi della trilogia "Nevernight: gli accadimenti di Illuminotte" di Jay Kristoff. Mondadori 2019.

I colori utilizzati per colorare i bordi della trilogia “Nevernight: gli accadimenti di Illuminotte” di Jay Kristoff. Mondadori 2019.

Al di là della trama, quello che interessa a noi appassionati di libri e di edizioni particolari è, in questo caso, l’ottimo lavoro che ha fatto la Mondadori nel proporre questa trilogia al pubblico italiano. Prima di tutto, a colpire è la grafica davvero ben curata, mutuata dall’edizione inglese dell’opera. È una piacevole sorpresa per il lettore che fino a qualche anno fa considerava gli Oscar Mondadori un po’ il fanalino di coda della casa editrice per la qualità delle pubblicazioni, spesso ritenute semplici ristampe economiche.

I volumi della trilogia si riconoscono soprattuto per i tre colori che li contraddistinguono. I bordi delle pagine sui tre lati dei libri sono stati infatti verniciati a spray rosso per il primo, blu per il secondo e giallo per il terzo.

Le bellissime illustrazioni in bianco e nero delle copertine di Kerby Rosanes (accompagnate dal progetto grafico di Cherie Chapman) raffigurano degli animali che, semplificando, potremmo descrivere come un corvo per il libro libro, un lupo per il secondo e un gatto per il terzo.

"Mai dimenticare" è il primo volume della trilogia. La copertina è nera con un disegno lucido.

“Mai dimenticare” è il primo volume della trilogia. La copertina è nera con un disegno lucido.

"I grandi giochi" è il secondo volume della trilogia. Le illustrazioni sono di Kerby Rosanes e il progetto grafico di Cherie Chapman.

“I grandi giochi” è il secondo volume della trilogia. Le illustrazioni sono di Kerby Rosanes e il progetto grafico di Cherie Chapman.

"Alba oscura" conclude la trilogia di Jay Kristoff. Le bellissime illustrazioni sulle sovraccoperte sono di Kerby Rosanes.

“Alba oscura” conclude la trilogia di Jay Kristoff. Le bellissime illustrazioni sulle sovraccoperte sono di Kerby Rosanes.

Tutte le sovraccoperte riportano sul retro delle mappe che illustrano i mondi in cui è ambientata la storia di Mia come La Repubblica di Itreya, La città di ponti e ossa: Godsgrave e l’ultima mappa del suo viaggio. Infine, i dorsi dei libri, una volta accostati, mostrano la progressione dei tre soli colorati.

I dorsi con la progressione dei tre soli sulle sovraccoperte dei tre volumi che formano la trilogia "Nevernight: gli accadimenti di Illuminotte". Oscar Fantastica Mondadori 2019.

I dorsi con la progressione dei tre soli sulle sovraccoperte dei tre volumi che formano la trilogia “Nevernight: gli accadimenti di Illuminotte”. Oscar Fantastica Mondadori 2019.

La mappa dietro la sovraccoperta del primo volume della trilogia.

La mappa dietro la sovraccoperta del primo volume della trilogia.

La mappa dietro la sovraccoperta del secondo volume della trilogia.

La mappa dietro la sovraccoperta del secondo volume della trilogia.

La mappa dietro la sovraccoperta del terzo volume della trilogia.

La mappa dietro la sovraccoperta del terzo volume della trilogia.

Queste prime edizioni, alla loro uscita il 3 settembre 2019, sono andate davvero a ruba per merito di una campagna di comunicazione sui social della casa editrice e per aver affidato a giovani blogger recensioni in anteprima, creando così un certo hype sulla pubblicazione di questa trilogia in Italia. Come risultato, moltissime librerie in tutta Italia hanno registrato il tutto esaurito già pochi giorni dopo l’uscita dei volumi. Solo dopo qualche settimana, in occasione dell’incontro con l’autore a Roma e Milano, sono tornate nuovamente disponibili.

Pagina dei crediti. La 1a edizione è indicata con la dicitura: "I edizione Oscar Fantastica settembre 2019".

Pagina dei crediti. La 1a edizione è indicata con la dicitura: “I edizione Oscar Fantastica settembre 2019”.

È probabile che, in futuro, questi tre volumi acquistino un buon valore di mercato tra i collezionisti, soprattutto le copie autografate, come sta succedendo nel mercato anglosassone dove le stesse prime edizioni firmate sono già quotate oltre i 100 euro l’una.

L'autografo di Jay Kristoff sul primo volume della trilogia "Nevernight" pubblicata da Mondadori a settembre 2019.

L’autografo di Jay Kristoff sul primo volume della trilogia “Nevernight” pubblicata da Mondadori a settembre 2019.

Il retro delle sovraccoperte dei tre volumi che formano la trilogia "Nevernight: gli accadimenti di Illuminotte" scritta da Jay Kristoff. Mondadori 2019.

Il retro delle sovraccoperte dei tre volumi che formano la trilogia “Nevernight: gli accadimenti di Illuminotte” scritta da Jay Kristoff. Mondadori 2019.

 

 

Anno di pubblicazione: settembre 2019
Casa editrice: Oscar Fantastica Mondadori
Prezzo originale: euro 20
Pagine: 469 (I), 469 (II) e 527 (III)

 


Vuoi contattarci, in privato, in merito a questo post? riempi il modulo qui sotto.
PER FAVORE, NEL MESSAGGIO, INDICA IL LIBRO A CUI FAI RIFERIMENTO.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Se l'articolo ti è piaciuto, aiutaci a farci conoscere:

Le più belle storie blu e oro di Peter Coniglio di Beatrix Potter

Se avete avuto un’infanzia è molto probabile che abbiate sentito almeno una volta nominare Beatrix Potter e una delle sue creature, Peter Coniglio.

Della signora Potter si è detto tanto, tantissimo: nata a Londra nell’estate del 1866, è stata una delle più famose illustratrici e scrittrici di libri per bambini. Amante della natura, i suoi ventiquattro racconti traggono spunto dal mondo degli animali.

Qualche anno fa, la casa editrice milanese Sperling & Kupfer ha fatto uscire due volumi che raccolgono le storie più belle scritte dall’illustratrice inglese.

Si intitolano: Le più belle storie di Peter Coniglio (2011) e Le più belle storie di Peter Coniglio combinaguai (2013).

Copertine a confronto: Le più belle storie di Peter Coniglio combinaguai, Sperling & Kupfer, 2013 (a sx) e Le più belle storie di Peter Coniglio, Sperling & Kupfer, 2011 (a dx).

Copertine a confronto: Le più belle storie di Peter Coniglio combinaguai, Sperling & Kupfer, 2013 (a sx) e Le più belle storie di Peter Coniglio, Sperling & Kupfer, 2011 (a dx).

Sono entrambi dei cofanetti, di buona fattura, graficamente molto ben curati ed esauriti quasi subito. Tanto che al giorno d’oggi sono fuori commercio e si trovano solo in vendita da privati a prezzi non sempre bassi.

Come riconoscere i due volumi? piuttosto facile se prendiamo in considerazione il colore delle copertine:

Le più belle storie di Peter Coniglio, uscito il 15 novembre 2011 ha un bel colore blu metallizzato e scritte in oro.
Invece Le più belle storie di Peter Coniglio combinaguaiuscito il 19 novembre 2013 ha una splendida copertina color oro effetto anticato.

Sul retro del cofanetto, vengono riportati i titoli delle storie presenti e la dicitura “L’unica edizione originale e autorizzata”.

Nel cofanetto blu troviamo:

La storia di Peter Coniglio*, La storia di Jemina Anatra de’Stagni*, La storia del Signor Tod, La storia di Timmy Puntappie, La storia di Bland Porcellino, LA storia di Johnny Topo di Città, La storia di Samuel Baffetti*, Il sarto di Gloucester, La storia di Ginger e Cetriolino, La storia del Signor Jeremy Pescatore*. (*storie contenute in entrambi i volumi.)

Il cofanetto blu: Le più belle storie di Peter Coniglio, Sperling & Kupfer, 2011.

Il cofanetto blu: Le più belle storie di Peter Coniglio, Sperling & Kupfer, 2011.

Nel cofanetto oro:

La storia di Peter Coniglio*, La storia di Benjamin Coniglio, La storia dei Coniglietti Flopsy, La storia di Due Topini Cattivi, La storia di Jemina Anatra de’Stagni*, La storia di Tom Micio, La storia della Micina Moppet, La storia del Signor Jeremy Pescatore*, La storia di Samuel Baffetti*, La storia di Nutkin Scoiattolo e La storia del Coniglietto Cattivo. In più continue delle rare lettere illustrate da Beatrix Potter. (*storie contenute in entrambi i volumi.)

Copertina del cofanetto oro: Le più belle storie di Peter Coniglio combinaguai, Sperling & Kupfer, 2013.

Copertina del cofanetto oro: Le più belle storie di Peter Coniglio combinaguai, Sperling & Kupfer, 2013.

A differenziare i due volumi, c’è la volontà di inserire nel secondo storie “più birichine e anche un po’ pericolose” “disavventure che rischiano di mettere nei guai – anche seri – i protagonisti”. Personaggi furbi che approfittano dell’ingenuità di altri animali, ma a vincere è comunque sempre il lieto fine.

Nessuno dei cofanetti è stato più ristampato ed entrambi sono attualmente dei fuori catalogo e ricercati dagli amanti dei libri per l’infanzia e dai fan della scrittrice.
I prezzi?
Se si è fortunati, si possono trovare ancora a buon costo in qualche mercatino, mentre online i prezzi salgono oltre i 70 euro per l’edizione blu e oltre i 140 per l’edizione oro (anche se più recente). [agg.to all’11 marzo 2020]
È lecito pensare che il loro valore nel tempo sia destinato a crescere.

Pagina dei crediti del libro Le più belle storie di Peter Coniglio, Sperling & Kupfer, novembre 2011.

Pagina dei crediti del libro Le più belle storie di Peter Coniglio, Sperling & Kupfer, novembre 2011.

Pagina dei crediti del libro Le più belle storie di Peter Coniglio combinaguai, Sperling & Kupfer, novembre 2013.

Pagina dei crediti del libro Le più belle storie di Peter Coniglio combinaguai, Sperling & Kupfer, novembre 2013.

Retro del cofanetto del 2011 che riporta la dicitura "L'unica edizione originale e autorizzata".

Retro del cofanetto del 2011 che riporta la dicitura “L’unica edizione originale e autorizzata”.

Retro del cofanetto del 2013 che riporta la dicitura "L'unica edizione originale e autorizzata".

Retro del cofanetto del 2013 che riporta la dicitura “L’unica edizione originale e autorizzata”.

Pagina interna del volume Le più belle storie di Peter Coniglio, Sperling & Kupfer, 2011.

Pagina interna del volume Le più belle storie di Peter Coniglio, Sperling & Kupfer, 2011.

Pagina interna del volume Le più belle storie di Peter Coniglio, Sperling & Kupfer, 2011.

Pagina interna del volume Le più belle storie di Peter Coniglio, Sperling & Kupfer, 2011.

Pagina interna del volume Le più belle storie di Peter Coniglio, Sperling & Kupfer, 2011.

Pagina interna del volume Le più belle storie di Peter Coniglio, Sperling & Kupfer, 2011.

Frontespizio del volume Le più belle storie di Peter Coniglio combinaguai, Sperling & Kupfer, novembre 2013.

Frontespizio del volume Le più belle storie di Peter Coniglio combinaguai, Sperling & Kupfer, novembre 2013.

Pagine interne del libro Le più belle storie di Peter Coniglio combinaguai, Sperling & Kupfer, novembre 2013.

Pagine interne del libro Le più belle storie di Peter Coniglio combinaguai, Sperling & Kupfer, novembre 2013.

Pagine interne del libro Le più belle storie di Peter Coniglio combinaguai, Sperling & Kupfer, novembre 2013.

Pagine interne del libro Le più belle storie di Peter Coniglio combinaguai, Sperling & Kupfer, novembre 2013.

Il retro copertina dei cofanetti dedicati a Beatrix Potter.

Il retro copertina dei cofanetti dedicati a Beatrix Potter.

 

 


L’incipit di Le più belle storie di Peter Coniglio (2011):

«C’erano una volta quattro piccoli Conigli che chiamavano Flopsy, Mopsy, Cotton-tail e Peter. Vivevano con la loro mamma in una tana di sabbia sotto le radici di un abete altissimo.»
(Beatrix Potter)

Anno di pubblicazione: novembre 2011
Casa editrice: Sperling & Kupfer
Prezzo originale: euro
Pagine: 196

 

L’incipit di Le più belle storie di Peter Coniglio combinaguai (2013):

«C’erano una volta quattro piccoli Conigli che chiamavano Flopsy, Mopsy, Cotton-tail e Peter. Vivevano con la loro mamma in una tana di sabbia sotto le radici di un abete altissimo.»
(Beatrix Potter)

Anno di pubblicazione: novembre 2013
Casa editrice: Sperling & Kupfer
Prezzo originale: euro
Pagine: 197

 


Vuoi contattarci, in privato, in merito a questo post? riempi il modulo qui sotto.
PER FAVORE, NEL MESSAGGIO, INDICA IL LIBRO A CUI FAI RIFERIMENTO.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Se l'articolo ti è piaciuto, aiutaci a farci conoscere:

La vita di Agatha Christie raccontata da lei stessa

Agatha Mary Clarissa Christie, Lady Mallowan, nata Agatha Mary Clarissa Miller o più semplicemente Agatha Christie è stata indubbiamente una delle scrittrici di gialli e drammaturghe più conosciute del secolo scorso.

Nata in Inghilterra nel 1890, morì, dopo vita di successi, a 85 anni nel 1976. Dalla sua penna sono nati personaggi indimenticabili tra cui Hercule Poirot e Miss Marple che sono entrati nell’immaginario collettivo attraverso i romanzi di cui sono protagonisti e i film che hanno ispirato.

Secondo il Guinness dei primati, la Christie è il romanziere più venduto di tutti i tempi, dietro solo alla Bibbia e alle opere di Shakespeare. Più di due miliardi di copie vendute (di cui la metà in lingua inglese e l’altra in quasi tutte le lingue del mondo). Stiamo parlando di libri conosciuti anche a chi non li ha mai letti, come Assassinio sull’Orient Express, Dieci piccoli indiani, C’è un cadavere in biblioteca, Istantanea di un delitto o Addio Miss Marple.

1a edizione dell'autobiografia di Agatha Christie "La mia vita", Mondadori 1978.

1a edizione dell’autobiografia di Agatha Christie “La mia vita”, Mondadori 1978.

Un anno dopo la sua morte, nel 1977 uscì la sua autobiografia ufficiale, intitolata semplicemente An autobiography in cui viene narrata la sua affascinante vita privata, dalla sua infanzia ai due matrimoni e alle due guerre mondiali, dalla sua passione per la scrittura fino a quella per l’archeologia che condivise con il suo secondo marito Max Mallowan. Il successo di questo libro fu dettato non solo dagli aneddoti di una vita sicuramente interessante ma quello che piacque molto ai lettori fu lo stile della narrazione che ricordava alcuni dei suoi migliori romanzi gialli.

In Italia il libro uscì nell’ottobre del 1978 per la Arnoldo Mondadori Editore con il titolo La mia vita.
La traduzione fu affidata a Maria Giulia Castagnone, la copertina è color marrone (a differenza di quella inglese in viola) con un ritratto a matita della scrittrice al centro e con la presenza di sette illustrazioni a colori e ventidue in bianco e nero all’interno.

Copertina di tela verde per la 1a edizione dell'autobiografia di Agatha Christie "La mia vita", Mondadori 1978.

Copertina di tela verde per la 1a edizione dell’autobiografia di Agatha Christie “La mia vita”, Mondadori 1978.

Frontespizio della 1a edizione dell'autobiografia di Agatha Christie "La mia vita", Mondadori 1978.

Frontespizio della 1a edizione dell’autobiografia di Agatha Christie “La mia vita”, Mondadori 1978.

Pagina dei crediti con l'indicazione della 1a edizione dell'autobiografia di Agatha Christie "La mia vita", Mondadori 1978.

Pagina dei crediti con l’indicazione della 1a edizione dell’autobiografia di Agatha Christie “La mia vita”, Mondadori 1978.

Con le sue quasi 560 pagine, è un bel libro, ancora piuttosto ricercato nella sua prima edizione (numerose sono state le ristampe, l’ultima nel 2018 in edizione economica).
Nell’ultimo anno, la ricerca di una copia in buono stato di conservazione, cioè senza macchie e con la sovraccopertina integra, è stata lunga, ma terminata con soddisfazione.

Il valore di questa edizione è in costante crescita: l’affetto per la signora del giallo ritorna ciclicamente, spesso in contemporanea con un nuovo adattamento cinematografico. Inoltre, le continue ristampe dei suoi romanzi contribuiscono a far conoscere alle nuove generazioni le avventure degli investigatori nati dalla geniale mente di questa intelligente signora inglese.

Pagina interna con fotografie in bianco e nero nella 1a edizione dell'autobiografia di Agatha Christie "La mia vita", Mondadori 1978.

Pagina interna con fotografie in bianco e nero nella 1a edizione dell’autobiografia di Agatha Christie “La mia vita”, Mondadori 1978.

Pagina interna con immagini a colori nella 1a edizione dell'autobiografia di Agatha Christie "La mia vita", Mondadori 1978.

Pagina interna con immagini a colori nella 1a edizione dell’autobiografia di Agatha Christie “La mia vita”, Mondadori 1978.

 

 


L’incipit:

«Una delle cose più belle che possono toccare a una persona è un’infanzia felice. La mia lo è stata molto. Avevo una casa e un giardino che amavo, una bambinaia saggia e paziente e due genitori che si volevano bene e che avevano fatto del loro matrimonio e del loro ruolo di educatori un vero successo.»
(Agatha Christie)

Anno di pubblicazione: ottobre 1978
Casa editrice: Arnoldo Mondadori Editore
Prezzo originale: 12.000 lire
Pagine: 559


Vuoi contattarci, in privato, in merito a questo post? riempi il modulo qui sotto.
PER FAVORE, NEL MESSAGGIO, INDICA IL LIBRO A CUI FAI RIFERIMENTO.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Se l'articolo ti è piaciuto, aiutaci a farci conoscere: