Una curiosità sulle copertine italiane di Harry Potter

Un amico libraio oggi mi ha prestato un vecchio numero della rivista Charta del 2002.
Si tratta di una rivista che tratta prevalentemente di antiquariato e collezionismo libraio.

In questo numero c’è una bella intervista a Serena Riglietti.
Se il nome vi dice poco, il suo lavoro invece non vi sarà passato inosservato.

Vi basterà sapere che, se avete letto uno dei libri della saga di Harry Potter in italiano, avrete avuto tra le mani le sue illustrazioni. Infatti è a lei che, nel 1999, la casa editrice Salani affida il compito di illustrare le copertine dei libri del maghetto inglese.

L’intervista scorre con digressioni sul lavoro di illustratrice di Riglietti (che ricordiamo, oltre a Harry Potter, ha al suo attivo numerose altre pubblicazioni) e sulla sua relazione con il famoso personaggio creato da J.K. Rowling.
Apprezzabile la sincerità con la quale Riglietti afferma che, a volte, la indispone la curiosità che ruota attorno alla sua storia con Harry Potter, definendola freddamente “soltanto professionale”.

Quando iniziò a lavorare alla copertina del primo volume, infatti, le vennero date poche informazioni a riguardo. Questo generò un’incomprensione sulla figura di Harry Potter e portò alla realizzazione di una copertina con alcuni dettagli errati, come per esempio, l’assenza dei famosi occhiali rotondi del protagonista.

La nota più curiosa dell’intervista però è un’altra, e riguarda un piccolo particolare delle copertine dei libri che vanno dal 1999 fino al 2001. Per essere più precisi, il volume II, III e IV della saga. Un particolare a cui non avevo fatto caso fino a oggi.

Le copertine del secondo, terzo e quarto volume della saga di Harry Potter di J.K. Rowling.

Le copertine del secondo, terzo e quarto volume della saga di Harry Potter di J.K. Rowling.

Voi l’avete già notato?
Secondo l’illustratrice “l’attesa per l’uscita del film imponeva una certa segretezza sulla fisionomia di Harry, per questo il maghetto doveva essere disegnato mostrando il profilo.”
E in effetti è così, in tutte e tre le copertine il volto di Harry Potter è nascosto!

La copertina del secondo volume della saga di Harry Potter di J.K. Rowling: "Harry Potter e la camera dei segreti".

La copertina del secondo volume della saga di Harry Potter di J.K. Rowling: “Harry Potter e la camera dei segreti”.

La copertina del terzo volume della saga di Harry Potter di J.K. Rowling: "Harry Potter e il prigioniero di Azkaban".

La copertina del terzo volume della saga di Harry Potter di J.K. Rowling: “Harry Potter e il prigioniero di Azkaban”.

La copertina del quarto volume della saga di Harry Potter di J.K. Rowling: "Harry Potter e il calice di fuoco".

La copertina del quarto volume della saga di Harry Potter di J.K. Rowling: “Harry Potter e il calice di fuoco”.

Abbiamo parlato di Harry Potter altre volte su questo blog: se l’argomento ti interessa, ti consiglio quest’altro articolo che spiega come riconoscere la preziosa prima edizione assoluta in inglese.

 

 


Vuoi contattarci, in privato, in merito a questo post? riempi il modulo qui sotto.
PER FAVORE, NEL MESSAGGIO, INDICA IL LIBRO A CUI FAI RIFERIMENTO.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Se l'articolo ti è piaciuto, aiutaci a farci conoscere:

Ecco la nuova edizione di Harry Potter!

Eh già, il tempo passa in fretta. E siamo qui a festeggiare 20 anni dall’uscita del primo volume di Harry Potter.

Era il 1997 quando uscì in sordina nel Regno Unito la prima storia del maghetto inglese. Nel giro di qualche anno divento “il” caso letterario per eccellenza facendo diventare la scrittrice J.K. Rowling la donna più ricca d’Inghilterra (sì, anche più ricca della Regina).

Per festeggiare questo anniversario, la casa editrice Bloomsbury ha dato alle stampe la “20th anniversary Edition”: il primo volume “Harry Potter and the Philosopher’s Stone” (Harry Potter e la pietra filosofale in italiano) in 4 edizioni diverse:

la versione Gryffindor, la versione Hufflepuff, la versione Slytherin e la versione Ravenclaw ciascuna con copertina rigida o tascabile.

Ecco i quattro volumi stampati per il ventesimo anniversario di "Harry Potter and the Philosopher's Stone".

Ecco i quattro volumi stampati per il ventesimo anniversario di “Harry Potter and the Philosopher’s Stone”.

Come avrete capito, i nomi delle edizioni fanno riferimento ai nomi delle casate della scuola di magia di Hogwarts e ogni edizione è caratterizzata da un copertina con lo sfondo scuro sul quale spicca lo stemma di una casata.

I dorsi sono colorati con la tecnica dello “spray edge” con i colori delle cravatte e delle sciarpe che ogni studente della scuola di magia indossa e all’interno si trovano nuovi e numerosi contenuti rispetto all’edizione originale del 1997.

Ogni volume di "Harry Potter and the Philosopher's Stone" ha il colore della casata di appartenenza.

Ogni volume di “Harry Potter and the Philosopher’s Stone” ha il colore della casata di appartenenza.

Le illustrazioni sono state tutte realizzate dall’artista Levi Pinfold. Qui potete sfogliare il suo portfolio su Harry Potter.

Illustrazione di Levi Pinfold per "Harry Potter and the Philosopher's Stone" edizione Slytherin.

Illustrazione di Levi Pinfold per “Harry Potter and the Philosopher’s Stone” edizione Slytherin.

Le copie, dal prezzo oggi abbordabile, sono disponibili per un periodo limitato – a quanto dice la casa editrice – ma, come al solito, se con il passare del tempo avranno un valore di mercato, i collezionisti cercheranno solo le prime edizioni.

"Harry Potter and the Philosopher's Stone" edizione Slytherin (Serpeverde in italiano).

“Harry Potter and the Philosopher’s Stone” edizione Slytherin (Serpeverde in italiano).

Ancora le quattro differenti edizioni di "Harry Potter and the Philosopher's Stone".

Ancora le quattro differenti edizioni di “Harry Potter and the Philosopher’s Stone”.

In questa nuova edizioni di "Harry Potter and the Philosopher's Stone" il dorso è stato colorato con i colori delle sciarpe delle differenti casate di Hogwarts.

In questa nuova edizioni di “Harry Potter and the Philosopher’s Stone” il dorso è stato colorato con i colori delle sciarpe delle differenti casate di Hogwarts.

"Harry Potter and the Philosopher's Stone" 20th anniversary edition.

“Harry Potter and the Philosopher’s Stone” 20th anniversary edition.

Contenuti inediti nella nuova versione di "Harry Potter and the Philosopher's Stone".

Contenuti inediti nella nuova versione di “Harry Potter and the Philosopher’s Stone”.

Adesivo color oro posto su tutte le copie stampate per il ventesimo anniversario dell'uscita di "Harry Potter and the Philosopher's Stone".

Adesivo color oro posto su tutte le copie stampate per il ventesimo anniversario dell’uscita di “Harry Potter and the Philosopher’s Stone”.

Se invece volete sapere di più sulla primissima edizione inglese di Harry Potter, il cui valore ha raggiunto cifre da capogiro cliccate qui.

 

 

L’incipit:

«Mr. and Mrs. Dursley, of number four, Privet Drive, were proud to say that they were perfectly normal, thank you very much. They were the last people you’d expect to be involved in anything strange or mysterious, because they just didn’t hold with such nonsense.»
(J.K. Rowling)

Anno di pubblicazione: luglio, 2017
Casa editrice: Bloomsbury Childrens
Prezzo originale: 14,99 Sterline
Lingua: inglese
Pagine: 368


Vuoi contattarci, in privato, in merito a questo post? riempi il modulo qui sotto.
PER FAVORE, NEL MESSAGGIO, INDICA IL LIBRO A CUI FAI RIFERIMENTO.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Se l'articolo ti è piaciuto, aiutaci a farci conoscere:

Harry Potter and the Philosopher’s Stone di J.K. Rowling

Harry Potter and the Philosopher's Stone - prima edizione, prima stampa.

Harry Potter and the Philosopher’s Stone – prima edizione, prima stampa.

Ok, questa è la premessa: stiamo parlando di un libro che è stato definito il “Santo Graal” del collezionista di libri. Forse si esagera un po’ parlando della prima edizione inglese di Harry Potter, ma viste le cifre esorbitanti a cui viene ancora scambiato non è assurdo pensarlo.
Il prezzo per portarsi a casa questa prima edizione di “Harry Potter and the Philosopher’s Stone“, a oggi, varia tra i $40.000 e $55.000 a seconda delle sue condizioni.
Ma perché vale così tanto?
Facciamo un salto indietro nel tempo, nel 1997 quando l’allora aspirante scrittrice Joanne Rowling (J.K. Rowling è uno pseudonimo) era ancora una sconosciuta.
La tiratura della prima edizione/prima stampa fu di sole 500 copie! Numero molto lontano dai milioni di copie stampate per gli altri libri della saga.
Di queste 500 copie, 300 sono “scomparse” all’interno del sistema bibliotecario del Regno Unito e solo 200 sono arrivate sul mercato.
E per farvi capire quanto all’epoca già 500 copie forse fossero già troppe, c’è una storia – forse la più memorabile – che riguarda un giornalista nel Regno Unito: Nigel Reynolds, che si occupa sul Daily Telegraph della sezione culturale, dopo diverse insistenze si convince a incontrare la signora Rowling mentre cerca di pubblicizzare il suo libro sconosciuto. Si incontrano, prendono un caffè assieme, chiacchierano e alla fine la mamma di Harry Potter  consegna una copia del suo libro sperando che venga letto e recensito favorevolmente. Nigel saluta, si dirige verso il suo ufficio e nel tragitto lo getta nel cestino della spazzatura. Come ha ammesso lui stesso, probabilmente è stato l’errore più costoso della sua carriera. Praticamente 35.000 Euro buttati nell’immondizia.

Bene, ora mettiamo il caso che vi troviate in un mercatino di libri usati, in uno sperduto paesino inglese. O più facilmente su eBay. E buttate l’occhio su una prima edizione di Harry Potter. Prima di metter mano al vostro portafoglio, sappiate che questi sono gli 8 indizi per riconoscere una vera prima edizione di “Harry Potter and the Philosopher’s Stone”:

Partiamo dalla copertina:

Dettaglio della copertina della prima edizione di Harry Potter.

Dettaglio della copertina della prima edizione di Harry Potter.

Innanzitutto sappiate che esiste sia una prima edizione con la copertina morbida (meno ricercata) e una con la copertina rigida (ma senza sovraccoperta!)
Indizio #1: sul fronte, in basso, c’è un fascetta nera che riporta la scritta: “A terrific read and a stunning first novel” Wendy Cooling

 

La cosiddetta “Copyright page

La "copyright page" contiene tutti i dettagli dell'edizione del libro.

La “copyright page” contiene tutti i dettagli dell’edizione del libro.

Indizio #2: compare questa sequenza di numeri: 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1
Indizio #3: Il nome dell’autrice è scritto per esteso: Joanne Rowling e non J.K.
Indizio #4: Il copyright sul nome dell’illustratore del retrocopertina è: Thomas Taylor1997 senza spazi tra Taylor and 1997!!!

 

Pagina interna:

Dettaglio della pagina 53 della prima edizione di Harry Potter.

Dettaglio della pagina 53 della prima edizione di Harry Potter.

Indizio #5: a pagina 53, nell’elenco degli “Other Equipment” è ripetuto due volte “1 wand”

 

Retro copertina:
Indizio #6: La parola “Philosopher’s” è scritta erroneamente “Philospher’s” (manca la “o”)
Indizio #7: Le parole “Witchcraft and Wizardry” sono invertite e stampate come “Wizardry and Witchcraft”
Indizio #8: Errore conosciuto anche come “The young and the old wizard”: L’illustrazione sul retro del libro è quella di un giovane mago (Dumbleldore/Silente) che fuma una pipa poi sostituta con quella di un mago più anziano dalla barba lunga e un accendino in mano.

Differenze tra i due retro copertina: "The young and the old wizard".

Differenze tra i due retro copertina: “The young and the old wizard”.

Ah, un’ultima cosa:
qualsiasi edizione abbiate di Harry Potter se è autografata dalla signora Rowling ha comunque il suo valore. Fino all’uscita di “Harry Potter e doni della morte” la Rowling firmava più frequentemente i suoi libri, ma da questo libro in poi, le apparizioni pubbliche sono diminuite e nelle poche occasioni di incontro è diventata sua abitudine applicare sul libro, accanto alla firma, un piccolo ologramma adesivo per accreditarne la veridicità.

 

 


L’incipit:

«Mr. and Mrs. Dursley, of number four, Privet Drive, were proud to say that they were perfectly normal, thank you very much. They were the last people you’d expect to be involved in anything strange or mysterious, because they just didn’t hold with such nonsense.»
(J.K. Rowling)

Anno di pubblicazione: 1997
Casa editrice: Bloomsbury Publishing Plc
Prezzo originale: 4.99 Sterline
Pagine: 223


Vuoi contattarci, in privato, in merito a questo post? riempi il modulo qui sotto.
PER FAVORE, NEL MESSAGGIO, INDICA IL LIBRO A CUI FAI RIFERIMENTO.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Se l'articolo ti è piaciuto, aiutaci a farci conoscere: