I diary di Murakami

Due piccoli gioielli per i fan dello scrittore giapponese da sempre in odore di Nobel.

E questa volta non sono libri scritti da Haruki Murakami, ma il frutto di due iniziative delle case editrici inglesi Vintage Publishing e Harvill Secker che hanno deciso di pubblicare nel 2009 e nel 2020 delle agende (diary in inglese) per passare assieme un anno intero con lo scrittore giapponese, scoprendo, giorno dopo giorno, la bellezza delle sue edizioni inglesi vecchie e nuove, citazioni, “compleanni” con le date di uscite dei suoi romanzi, fotografie e illustrazioni che accompagnano tutto ciò che riguarda Murakami. Un vero e proprio viaggio nel suo mondo.

"Murakami Diary 2009" a confronto con "Murakami Diary 2020".

“Murakami Diary 2009” a confronto con “Murakami Diary 2020”.

L’edizione più difficile da recuperare, ovviamente,  è quella del 2009. Di dimensioni più piccole (14,9×10,9×14 cm) rispetto all’edizione del 2020, con le sue 176 pagine e i suoi 196 grammi di peso, il volume è scomparso dai negozi online e dal sito dell’editore da diverso tempo. D’altra parte, 11 anni non sono pochi.

L’elemento di difficoltà aggiuntivo è che si tratta di volumi sui quali i possessori, se li hanno comprati con lo scopo per il quale sono nati (cioè di agende), hanno scritto e li hanno portati con sé nei loro spostamenti, cosa che, ovviamente, comporta un’usura del volume che fa perdere il valore per un collezionista. Fortunatamente il venditore dal quale l’ho comprata ne aveva ancora una copia in magazzino che quindi non è passata per le mani di qualche fruitore.

Pagine interne del volume "Murakami Diary 2009" edito dalla Vintage Publishing. 176 pagine.

Pagine interne del volume “Murakami Diary 2009” edito dalla Vintage Publishing. 176 pagine.

Pagine interne del volume "Murakami Diary 2009" edito dalla Vintage Publishing. 176 pagine.

Pagine interne del volume “Murakami Diary 2009” edito dalla Vintage Publishing. 176 pagine.

Pagine interne del volume "Murakami Diary 2009" edito dalla Vintage Publishing. 176 pagine.

Pagine interne del volume “Murakami Diary 2009” edito dalla Vintage Publishing. 176 pagine.

Pagine interne del volume "Murakami Diary 2009" edito dalla Vintage Publishing. 176 pagine.

Pagine interne del volume “Murakami Diary 2009” edito dalla Vintage Publishing. 176 pagine.

Pagine interne del volume "Murakami Diary 2009" edito dalla Vintage Publishing. 176 pagine.

Pagine interne del volume “Murakami Diary 2009” edito dalla Vintage Publishing. 176 pagine.

Stessa fortuna per l’edizione del 2020, più facile da reperire online, anche se uscita nell’agosto del 2019, con le sue 128 pagine e i suoi 422 grammi di peso, dovuti in parte alla copertina cartonata. Copertina che presenta degli elementi circolari che nelle versioni inglesi dei romanzi di Murakami diventa un elemento distintivo, con un forte richiamo grafico a quello dei fuochi d’artificio così come venivano illustrati  in Giappone all’inizio del secolo scorso. Le dimensioni del volume sono 15,2 x 1,8 x 21,6 cm.

Suzanne Dean è la direttrice creativa del progetto che, con la designer del libro Rosie Palmer, ha curato l’edizione 2020 in modo maniacale. La parte del leone, nemmeno a dirlo, la fanno le illustrazioni grafiche di Noma Bar, grafico ufficiale delle edizioni anglosassone di Murakami, ma non solo.

I lavori di Noma Bar (vero nome Avinoam Bar, designer e illustratore israeliano), sono caratterizzati da un abilissimo utilizzo degli spazi, riuscendo a costruire immagini nascoste con illusioni secondarie che appaiono solo dopo aver osservato una sua illustrazione con la dovuta attenzione. Uno stile simile alla scrittura di Murakami dove spesso c’è, vicino a ciò che viene narrato, uno spazio nascosto, autonomo, che agisce indipendente da quello che succede al protagonista e che rimane per sempre in un secondo piano, invisibile ma presente.

Frontespizio del volume "Murakami Diary 2020" edito dalla Harvill Secker. 128 pagine.

Frontespizio del volume “Murakami Diary 2020” edito dalla Harvill Secker. 128 pagine.

Pagina iniziale dell'agenda "Murakami Diary 2020" edito dalla Harvill Secker. 128 pagine.

Pagina iniziale dell’agenda “Murakami Diary 2020” edito dalla Harvill Secker. 128 pagine.

Pagine interne del volume "Murakami Diary 2020" pubblicato dalla Harvill Secker.

Pagine interne del volume “Murakami Diary 2020” pubblicato dalla Harvill Secker.

Pagine interne del volume "Murakami Diary 2020" pubblicato dalla Harvill Secker.

Pagine interne del volume “Murakami Diary 2020” pubblicato dalla Harvill Secker.

Pagine interne del volume "Murakami Diary 2020" pubblicato dalla Harvill Secker.

Pagine interne del volume “Murakami Diary 2020” pubblicato dalla Harvill Secker.

Pagine interne del volume "Murakami Diary 2020" pubblicato dalla Harvill Secker.

Pagine interne del volume “Murakami Diary 2020” pubblicato dalla Harvill Secker.

Dettaglio di una pagina interna del volume "Murakami Diary 2020" pubblicato dalla Harvill Secker.

Dettaglio di una pagina interna del volume “Murakami Diary 2020” pubblicato dalla Harvill Secker.

Online, le poche copie del diario/agenda del 2009 ancora disponibili hanno raggiunto cifre superiori alle centinaia di euro (due librerie statunitensi lo vendono a 800/900 euro!). E non è escluso che, fra qualche anno, anche l’edizione 2020 possa raggiungere tale valore.

Indubbiamente un collezionista dei libri Murakami non può farseli scappare.

Retro dei due volumi "Murakami Diary 2009" e "Murakami Diary 2020".

Retro dei due volumi “Murakami Diary 2009” e “Murakami Diary 2020”.

Ti interessa Haruki Murakami? leggi anche:
Un’edizione sconosciuta de “L’assassinio del Commendatore” di Haruki Murakami
Nel segno della pecora, il primo libro di Murakami in italiano

 

 

Supporta questo blog: se devi fare degli acquisti su AbeBooks, entra nel sito cliccando sull’immagine qui sotto:


Murakami Diary 2009
Anno di pubblicazione: 07 agosto 2008
Casa editrice: Vintage Publishing
Prezzo originale: £ 10,20
Pagine: 176
Murakami Diary 2020
Anno di pubblicazione: 08 agosto 2019
Casa editrice: Harvill Secker
Prezzo originale: £ 14,99
Pagine: 128

Un’edizione sconosciuta de “L’assassinio del Commendatore” di Haruki Murakami

All’inizio, il titolo questo post avrebbe dovuto essere “piccole variazioni (o piccole sfumature) di Haruki Murakami”, dove, per “variazioni” o “sfumature” il riferimento è ai colori della copertina di uno degli ultimi libri dello scrittore giapponese da sempre in odore di Nobel.

Il 12 novembre 2019, la casa editrice Einaudi ha annunciato un’uscita editoriale dal sapore più di omaggio ai fan di Murakami che di operazione commerciale. Si tratta, infatti, di una nuova edizione del romanzo L’assassinio del Commendatore, caratterizzato da una vistosa copertina rossa, uscito pochi mesi prima in due volumi separati (come era successo in Giappone) e qui pubblicati, per la prima volta, in uno unico, per di più arricchito dalle meravigliose illustrazioni di Noma Bar, che da qualche anno è l’autore ufficiale delle nuove copertine dei romanzi di Murakami in Italia e nel mondo.

"L'assassinio del Commendatore" in edizione speciale, caratterizzato da una vistosa copertina rossa e una versione mai uscita in commercio con la copertina bianca.

“L’assassinio del Commendatore” in edizione speciale, caratterizzato da una vistosa copertina rossa e una versione mai uscita in commercio con la copertina bianca.

All’uscita di questo volume, Einaudi si è espressa chiaramente: si tratta di una edizione speciale che, probabilmente, non verrà ristampata “se non in caso di sollevazione popolare” (cit.). Detto questo, il libro è stato stampato in svariate decine di migliaia di copie, distribuito in tutte le librerie italiane e venduto a 30 euro, quindi, per il momento, non è ancora un pezzo che si può definire raro.

L'edizione speciale de "L'assassino del Commendatore" di Haruki Murakami, copertina rossa. Einaudi 2019.

L’edizione speciale de “L’assassino del Commendatore” di Haruki Murakami, copertina rossa. Einaudi 2019.

Pagine interne dell'edizione speciale de "L'assassino del Commendatore" di Haruki Murakami, copertina rossa. Einaudi 2019.

Pagine interne dell’edizione speciale de “L’assassino del Commendatore” di Haruki Murakami, copertina rossa. Einaudi 2019.

Recentemente però ho scoperto una edizione particolare, sconosciuta al pubblico, a tiratura – questa volta sì – davvero limitata e data in omaggio dalla casa editrice torinese solo ad amici e librai di fiducia.

L’edizione si differenza da quella in commercio sostanzialmente per il colore della copertina, che non è più rossa ma bianca e ha una grafica diversa: cambia il carattere di stampa, il logo della casa editrice Einaudi, non riporta il prezzo (trattandosi appunto di un omaggio) e, nell’aletta anteriore, è presenta la scritta “Copia fuori commercio per gli amici del libro Einaudi”.

Eccola, nelle immagini qui sotto.

A fianco dell'edizione destinata al pubblico (copertina rossa) ecco l'edizione con la copertina bianca distribuita da Einaudi come omaggio a un pubblico selezionato.

A fianco dell’edizione destinata al pubblico (copertina rossa) ecco l’edizione con la copertina bianca distribuita da Einaudi come omaggio a un pubblico selezionato.

L'edizione de "L'assassino del Commendatore" di Haruki Murakami distribuita da Einaudi a collaboratori e amici.

L’edizione de “L’assassino del Commendatore” di Haruki Murakami distribuita da Einaudi a collaboratori e amici.

Il retro delle edizioni 2019 de "L'assassino del Commendatore" di Haruki Murakami.

Il retro delle edizioni 2019 de “L’assassino del Commendatore” di Haruki Murakami.

L'unica indicazione dell'edizione è presente nell'aletta anteriore della sovraccoperta e recita "Copia fuori commercio per gli amici del libro Einaudi".

L’unica indicazione dell’edizione è presente nell’aletta anteriore della sovraccoperta e recita “Copia fuori commercio per gli amici del libro Einaudi”.

Al momento non è dato di sapere quale sia stata la tiratura di questa edizione. Presumibilmente non dovrebbe essere superiore alle mille copie, più probabile intorno alle cinquecento, ma sono solo supposizioni.
Possiamo però dire che chi (come il sottoscritto) colleziona le opere di Murakami in italiano, da Natale scorso ha un nuovo oggetto del desiderio da recuperare e inserire nella propria personale biblioteca.

Ecco tutte le edizioni fino a oggi pubblicate de "L'assassinio del Commendatore" di Haruki Murakami.

Ecco tutte le edizioni fino a oggi pubblicate de “L’assassinio del Commendatore” di Haruki Murakami.

I dorsi di tutte le edizioni fino a oggi pubblicate de "L'assassinio del Commendatore" di Haruki Murakami.

I dorsi di tutte le edizioni fino a oggi pubblicate de “L’assassinio del Commendatore” di Haruki Murakami.

 

 



L’incipit:

«Dal maggio di quell’anno fino all’inizio dell’anno seguente vissi in montagna, all’imbocco di una stretta valle. L’estate a fondo valle pioveva senza sosta, ma sulle alture di solito faceva bel tempo. Questo grazie al vento che soffiava da sud, dal mare. Il vento portava nuvole gonfie d’acqua che si abbattevano sulla valle e ne risalivano i versanti scaricando la pioggia di cui erano gonfie. Dato che la casa in cui vivevo si trovava proprio su un crinale, succedeva spesso che nel giardino davanti splendesse il sole, mentre sul retro pioveva a dirotto. All’inizio mi pareva molto strano, ma col tempo mi ci ero abituato, anzi, finii per trovarlo normale.»
(Haruki Murakami)

Anno di pubblicazione: novembre/dicembre 2019
Casa editrice: Einaudi
Prezzo originale: omaggio
Pagine: 844


Vuoi contattarci, in privato, in merito a questo post? riempi il modulo qui sotto.
PER FAVORE, NEL MESSAGGIO, INDICA IL LIBRO A CUI FAI RIFERIMENTO.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Nel segno della pecora, il primo libro di Murakami in italiano

Haruki Murakami (Kyoto, 1949) è senza ombra di dubbio lo scrittore contemporaneo giapponese più famoso del mondo.

Il suo stile è decisamente unico, non classificabile, in bilico tra la letteratura giapponese e quella mondiale, con elementi di realismo magico che ha fatto di lui uno scrittore acclamato da pubblico e critica, tradotto in più di cinquanta Paesi.

Si avvicina alla scrittura relativamente tardi: prima, infatti, gestiva assieme alla moglie (sua prima lettrice) un piccolo locale dove si ascoltava musica jazz tutto il giorno (sua grande passione assieme alla corsa, tanto che scriverà due libri su questi temi).

羊をめぐる冒険 Hitsuji o meguru bōken (1982), è il terzo romanzo di Murakami, ma è il primo tradotto in italiano. I primi due, “Ascolta la canzone del vento” e “Il flipper del ’73” verranno pubblicati solo nel 2016 da Einaudi.

Esce nel 1992 per la Longanesi & C. di Milano con il titolo Sotto il segno della pecora, con la traduzione da un’edizione inglese del 1989 a cura di Anna Rusconi.

Sotto il segno della pecora, il primo libro di Haruki Murakami in italiano. Longanesi, 1992.

Sotto il segno della pecora, il primo libro di Haruki Murakami in italiano. Longanesi, 1992.

La trama vede un trentenne che lavora come pubblicitario, appena lasciato dalla moglie perché lo trova “noioso”, trascinato via dalla sua tranquilla e monotona esistenza e gettato in una serie di eventi e compiti affidati da un potente uomo politico chiamato “Il Boss” (nelle edizioni Einaudi verrà chiamato “Il Maestro”) con lo scopo di trovare una pecora che lo ossessiona.
Il compito viene affidato a lui perché è stato lui a postare su una newsletter un’insignificante foto di un gregge di pecore tra le quali anche quella che interessa al Boss: una pecora bianca con una macchia a forma di stella sulla groppa
La foto gli era stata precedentemente spedita da un amico, “Il Ratto” (nelle edizioni Einaudi: “Il Sorcio”) e l’unico elemento per completare la ricerca sembra essere il panorama alle spalle del gregge che si rivelerà essere una località sull’isola di Hokkaidō.

Pagina interna con indicato il mese e l'anno di stampa. Sotto il segno della pecora, Longanesi, 1992.

Pagina interna con indicato il mese e l’anno di stampa. Sotto il segno della pecora, Longanesi, 1992.

Non sappiamo quanto abbia venduto il libro in Italia. Di certo è che dovremmo aspettare ancora diversi anni prima di apprezzare altre opere di Murakami nel nostro Paese e prima che venga riconosciuto come autore di culto.

È Feltrinelli, nel 1993, a pubblicare il suo romanzo più famoso, ノルウェイの森 Noruwei no mori (Norwegian Wood), con la misteriosa traduzione del titolo in Tokyo Blues.
Nel 2002 sarà la Baldini e Castoldi a fare uscire una sua raccolta di racconti La fine del mondo e il paese delle meraviglie,
È però negli anni successivi che i libri di Murakami approdano definitivamente nel catalogo Einaudi e gli italiani conosceranno le sue opere più iconiche come After Dark, 1Q84 e gli ultimissimi due volumi di L’assassino del commendatore più le ristampe dei lavori precedenti.

Per concludere, a proposito del primo libro italiano di Murakami, nel 2010, la Giulio Einaudi Editore, affiderà una nuova traduzione del testo (questa volta dal giapponese!) alla traduttrice storica di Murakami in Italia Antonietta Pastore e cambierà il titolo da Sotto il segno della pecoraNel segno della pecora.

A confronto la prima edizione Longanesi e l'edizione Einaudi del 2010. Da notare anche il cambio del titolo.

A confronto la prima edizione Longanesi e l’edizione Einaudi del 2010. Da notare anche il cambio del titolo.

L’edizione Longanesi sta iniziando a essere piuttosto ricercata e il prezzo sta pian piano salendo a sfiorare gli 80-100 euro, se in buone condizioni.

 



L’incipit:

«Era un breve annuncio sul giornale del mattino, un paragrafo soltanto. Un amico nel telefono e me lo lesse. Niente di speciale. Una cosa così avrebbe potuto scriverla un giornalista alle prime armi, appena uscito dall’università, giusto per esercitarsi un po’.»
(Haruki Murakami)

Anno di pubblicazione: settembre 1992
Titolo originale: Hitsuji o meguru bōken
Casa editrice: Longanesi & C.
Prezzo originale: 29.500 Lire
Pagine: 80


Vuoi contattarci, in privato, in merito a questo post? riempi il modulo qui sotto.
PER FAVORE, NEL MESSAGGIO, INDICA IL LIBRO A CUI FAI RIFERIMENTO.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

 

 

Esce oggi il nuovo libro di Haruki Murakami

Novità nelle librerie, ma solo in quelle giapponesi, per ora.

La casa editrice giapponese Shinchosha ha pubblicato oggi, venerdì 24 febbraio 2017, il nuovo, attesissimo, romanzo dell’autore giapponese Haruki Murakami più volte candidato al Nobel per la letteratura.

Ecco le copertine dei due volumi dell'edizione giapponese del nuovo libro di Haruki Murakami "Killing Commendatore".

Ecco le copertine dei due volumi dell’edizione giapponese del nuovo libro di Haruki Murakami “Killing Commendatore”.

Il libro, in due volumi, si intitola Kishidancho goroshi (che tradotto in italiano suona come “L’omicidio del commendatore”, ma i francesi lo hanno già tradotto come “Le meurtre du commandant de la chevalerie”.).

I due volumi, usciti entrambi oggi, sono intitolati: “Arawareru idea ” (idea emergenti) e ” Utsurou metafora ” (metafora irregolare).

Per volontà dell’autore, la trama non è stata ancora resa nota. L’unica informazione trapelata è che il libro sarebbe più lungo di “Kafka sulla spiaggia”, ma più breve di “1Q84”.

Avrà, secondo quanto riportato dalla casa editrice giapponese, una tiratura iniziale di 500.000 esemplari per ogni volume, ma è già stato deciso di ampliarla a 700.000 per il primo volume e 600.000 mila per il secondo.

L’uscita del libro per oggi non è casuale: coincide infatti con il “Premium Friday”, iniziativa promossa dal governo nipponico per combattere il fenomeno del superlavoro, incoraggiando i lavoratori a uscire prima dall’ufficio per approfittare di un fine settimana più lungo e incentivare così i consumi.

Sfortunatamente, il libro non arriverà però in tempo nel nord del Giappone (nell’isola di Hokkaido) che dovrà aspettare domenica per leggere la nuova opera di Murakami a causa di un incidente in cui è rimasto coinvolto il treno merci che trasportava i volumi. La casa editrice, ça va sans dire, si è già scusata.

Homepage della casa editrice di Murakami.

Homepage della casa editrice di Murakami.

Einaudi, che da anni pubblica i libri di Murakami in Italia, ha fatto sapere che stanno già lavorando alla traduzione, ma probabilmente il pubblico italiano non riuscirà ad avere tra le mani la nuova creatura prima dell’autunno 2018.

Non ci resta che augurare buona lettura al pubblico giapponese.

 



L’incipit:

«[non disponibile]»
(Haruki Murakami)

Anno di pubblicazione: 2017
Casa editrice: Shinchosha Publishing Co., Ltd.
Prezzo originale: 1,944 yen (cad.)
Pagine:


Vuoi contattarci, in privato, in merito a questo post? riempi il modulo qui sotto.
PER FAVORE, NEL MESSAGGIO, INDICA IL LIBRO A CUI FAI RIFERIMENTO.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio