Piccola Enciclopedia del Fallimento

Spesso nella botte piccola c’è il vino buono, o almeno così suggerisce un proverbio popolare.

È certamente vero che molto spesso in molti libretti, di piccole case editrici, c’è molto di buono.

È il caso di questo piccolo caso editoriale dal titolo Piccola Enciclopedia del Fallimento illustrato da Davide Bart Salvemini, curato da Carlotta Colarieti e pubblicato da Hoppípolla Edizioni.

Dal sito: Hoppípolla è una parola islandese intraducibile in italiano, perché non esiste un vocabolo che ne spieghi il significato: la traduzione più vicina è “saltare nelle pozzanghere” e si riferisce a quello che pare essere uno dei giochi preferiti dai bambini islandesi, semplice e divertente.

Hoppípolla – Cultura indipendente per corrispondenza è balzata agli onori della cronaca per il suo sistema di business piuttosto unico in Italia: ai loro abbonati, ogni mese (o tre, sei, dodici) viene spedita una scatola con prodotti appositamente scelti con lo scopo di far scoprire nuovi creativi. Nelle scatole infatti si può trovare sì una pubblicazione editoriale (come la Piccola Enciclopedia del Fallimento), ma anche un oggetto di design, un suggerimento a scoprire un gruppo musicale, un prodotto illustrato, ecc…

Tornando alla Piccola Enciclopedia del Fallimento, la pubblicazione, di un’ottantina di pagine, è una piccola antologia delle storie più bizzarre legate al tema del fallimento e delle speranze disattese.

La prima edizione della Piccola Enciclopedia Fallimento, hoppípolla, 2019.

La prima edizione della Piccola Enciclopedia Fallimento, hoppípolla, 2019.

Storie, con le s minuscole, caratterizzate da un fallimento finale. Meno famose forse, ma non meno interessanti. Storie che hanno avuto sorti e destini diverse dal successo che avrebbero forse meritato, se la fortuna non avesse guardato altrove.

Il nuovo punto di vista suggerito dagli autori è quello di allontanarsi dalla storia scritta dai vincenti, per riabbracciare il fallimento e la disfatta  come aspetti naturali dell’essere umano.

La pagina dei crediti della prima edizione della Piccola Enciclopedia Fallimento, hoppípolla, 2019.

La pagina dei crediti della prima edizione della Piccola Enciclopedia Fallimento, hoppípolla, 2019.

Il retro copertina della prima edizione della Piccola Enciclopedia Fallimento, hoppípolla, 2019.

Il retro copertina della prima edizione della Piccola Enciclopedia Fallimento, hoppípolla, 2019.

Il libro nella sua prima edizione è già esaurito, sia sul sito dell’editore che nella maggior parte dei siti di vendita online. È infatti già in ristampa la seconda edizione (con nuovo materiale inedito), pre-ordinabile sul sito della casa editrice con uno sconto del -30% (qui il link).

Possiamo sicuramente dire che, per il tema trattato, per caratteristiche editoriali come la qualità della carta utilizzata e l’originale metodo di distribuzione, questo libretto ha tutte le carte in regola per diventare un volume molto ricercato fra qualche anno.

Pagina interna con le illustrazioni di Davide Bart Salvemini.

Pagina interna con le illustrazioni di Davide Bart Salvemini.

Pagina interna con le illustrazioni di Davide Bart Salvemini.

Pagina interna con le illustrazioni di Davide Bart Salvemini.

Un altro breve racconto di un fallimento. Piccola Enciclopedia Fallimento, hoppípolla, 2019.

Un altro breve racconto di un fallimento. Piccola Enciclopedia Fallimento, hoppípolla, 2019.

Indice. Piccola Enciclopedia Fallimento, hoppípolla, 2019.

Indice. Piccola Enciclopedia Fallimento, hoppípolla, 2019.

Pagina finale i dati della stampa relativi alla prima edizione del libro di Davide Bart Salvemini.

Pagina finale i dati della stampa relativi alla prima edizione del libro di Davide Bart Salvemini.

 

 

Anno di pubblicazione: gennaio 2019
Casa editrice: Hoppípolla Edizioni.
Prezzo originale: 17 euro
Pagine: 79


Vuoi contattarci, in privato, in merito a questo post? riempi il modulo qui sotto.
PER FAVORE, NEL MESSAGGIO, INDICA IL LIBRO A CUI FAI RIFERIMENTO.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Se l'articolo ti è piaciuto, aiutaci a farci conoscere:

Ecco la nuova edizione di Harry Potter!

Eh già, il tempo passa in fretta. E siamo qui a festeggiare 20 anni dall’uscita del primo volume di Harry Potter.

Era il 1997 quando uscì in sordina nel Regno Unito la prima storia del maghetto inglese. Nel giro di qualche anno divento “il” caso letterario per eccellenza facendo diventare la scrittrice J.K. Rowling la donna più ricca d’Inghilterra (sì, anche più ricca della Regina).

Per festeggiare questo anniversario, la casa editrice Bloomsbury ha dato alle stampe la “20th anniversary Edition”: il primo volume “Harry Potter and the Philosopher’s Stone” (Harry Potter e la pietra filosofale in italiano) in 4 edizioni diverse:

la versione Gryffindor, la versione Hufflepuff, la versione Slytherin e la versione Ravenclaw ciascuna con copertina rigida o tascabile.

Ecco i quattro volumi stampati per il ventesimo anniversario di "Harry Potter and the Philosopher's Stone".

Ecco i quattro volumi stampati per il ventesimo anniversario di “Harry Potter and the Philosopher’s Stone”.

Come avrete capito, i nomi delle edizioni fanno riferimento ai nomi delle casate della scuola di magia di Hogwarts e ogni edizione è caratterizzata da un copertina con lo sfondo scuro sul quale spicca lo stemma di una casata.

I dorsi sono colorati con la tecnica dello “spray edge” con i colori delle cravatte e delle sciarpe che ogni studente della scuola di magia indossa e all’interno si trovano nuovi e numerosi contenuti rispetto all’edizione originale del 1997.

Ogni volume di "Harry Potter and the Philosopher's Stone" ha il colore della casata di appartenenza.

Ogni volume di “Harry Potter and the Philosopher’s Stone” ha il colore della casata di appartenenza.

Le illustrazioni sono state tutte realizzate dall’artista Levi Pinfold. Qui potete sfogliare il suo portfolio su Harry Potter.

Illustrazione di Levi Pinfold per "Harry Potter and the Philosopher's Stone" edizione Slytherin.

Illustrazione di Levi Pinfold per “Harry Potter and the Philosopher’s Stone” edizione Slytherin.

Le copie, dal prezzo oggi abbordabile, sono disponibili per un periodo limitato – a quanto dice la casa editrice – ma, come al solito, se con il passare del tempo avranno un valore di mercato, i collezionisti cercheranno solo le prime edizioni.

"Harry Potter and the Philosopher's Stone" edizione Slytherin (Serpeverde in italiano).

“Harry Potter and the Philosopher’s Stone” edizione Slytherin (Serpeverde in italiano).

Ancora le quattro differenti edizioni di "Harry Potter and the Philosopher's Stone".

Ancora le quattro differenti edizioni di “Harry Potter and the Philosopher’s Stone”.

In questa nuova edizioni di "Harry Potter and the Philosopher's Stone" il dorso è stato colorato con i colori delle sciarpe delle differenti casate di Hogwarts.

In questa nuova edizioni di “Harry Potter and the Philosopher’s Stone” il dorso è stato colorato con i colori delle sciarpe delle differenti casate di Hogwarts.

"Harry Potter and the Philosopher's Stone" 20th anniversary edition.

“Harry Potter and the Philosopher’s Stone” 20th anniversary edition.

Contenuti inediti nella nuova versione di "Harry Potter and the Philosopher's Stone".

Contenuti inediti nella nuova versione di “Harry Potter and the Philosopher’s Stone”.

Adesivo color oro posto su tutte le copie stampate per il ventesimo anniversario dell'uscita di "Harry Potter and the Philosopher's Stone".

Adesivo color oro posto su tutte le copie stampate per il ventesimo anniversario dell’uscita di “Harry Potter and the Philosopher’s Stone”.

Se invece volete sapere di più sulla primissima edizione inglese di Harry Potter, il cui valore ha raggiunto cifre da capogiro cliccate qui.

 

 

L’incipit:

«Mr. and Mrs. Dursley, of number four, Privet Drive, were proud to say that they were perfectly normal, thank you very much. They were the last people you’d expect to be involved in anything strange or mysterious, because they just didn’t hold with such nonsense.»
(J.K. Rowling)

Anno di pubblicazione: luglio, 2017
Casa editrice: Bloomsbury Childrens
Prezzo originale: 14,99 Sterline
Lingua: inglese
Pagine: 368


Vuoi contattarci, in privato, in merito a questo post? riempi il modulo qui sotto.
PER FAVORE, NEL MESSAGGIO, INDICA IL LIBRO A CUI FAI RIFERIMENTO.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Se l'articolo ti è piaciuto, aiutaci a farci conoscere:

Esce oggi il nuovo libro di Haruki Murakami

Novità nelle librerie, ma solo in quelle giapponesi, per ora.

La casa editrice giapponese Shinchosha ha pubblicato oggi, venerdì 24 febbraio 2017, il nuovo, attesissimo, romanzo dell’autore giapponese Haruki Murakami più volte candidato al Nobel per la letteratura.

Ecco le copertine dei due volumi dell'edizione giapponese del nuovo libro di Haruki Murakami "Killing Commendatore".

Ecco le copertine dei due volumi dell’edizione giapponese del nuovo libro di Haruki Murakami “Killing Commendatore”.

Il libro, in due volumi, si intitola Kishidancho goroshi (che tradotto in italiano suona come “L’omicidio del commendatore”, ma i francesi lo hanno già tradotto come “Le meurtre du commandant de la chevalerie”.).

I due volumi, usciti entrambi oggi, sono intitolati: “Arawareru idea ” (idea emergenti) e ” Utsurou metafora ” (metafora irregolare).

Per volontà dell’autore, la trama non è stata ancora resa nota. L’unica informazione trapelata è che il libro sarebbe più lungo di “Kafka sulla spiaggia”, ma più breve di “1Q84”.

Avrà, secondo quanto riportato dalla casa editrice giapponese, una tiratura iniziale di 500.000 esemplari per ogni volume, ma è già stato deciso di ampliarla a 700.000 per il primo volume e 600.000 mila per il secondo.

L’uscita del libro per oggi non è casuale: coincide infatti con il “Premium Friday”, iniziativa promossa dal governo nipponico per combattere il fenomeno del superlavoro, incoraggiando i lavoratori a uscire prima dall’ufficio per approfittare di un fine settimana più lungo e incentivare così i consumi.

Sfortunatamente, il libro non arriverà però in tempo nel nord del Giappone (nell’isola di Hokkaido) che dovrà aspettare domenica per leggere la nuova opera di Murakami a causa di un incidente in cui è rimasto coinvolto il treno merci che trasportava i volumi. La casa editrice, ça va sans dire, si è già scusata.

Homepage della casa editrice di Murakami.

Homepage della casa editrice di Murakami.

Einaudi, che da anni pubblica i libri di Murakami in Italia, ha fatto sapere che stanno già lavorando alla traduzione, ma probabilmente il pubblico italiano non riuscirà ad avere tra le mani la nuova creatura prima dell’autunno 2018.

Non ci resta che augurare buona lettura al pubblico giapponese.

 

 


L’incipit:

«[non disponibile]»
(Haruki Murakami)

Anno di pubblicazione: 2017
Casa editrice: Shinchosha Publishing Co., Ltd.
Prezzo originale: 1,944 yen (cad.)
Pagine:


Vuoi contattarci, in privato, in merito a questo post? riempi il modulo qui sotto.
PER FAVORE, NEL MESSAGGIO, INDICA IL LIBRO A CUI FAI RIFERIMENTO.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Se l'articolo ti è piaciuto, aiutaci a farci conoscere: