I miei anni con Freddie Mercury

La vecchia generazione non l’ha dimenticato e una nuova generazione lo sta riscoprendo.
Sto parlando di Freddy Mercury, pseudonimo di Farrokh Bulsara, il cantante (e non il leader come lui stesso teneva a sottolineare) dei Queen.

Indubbiamente il docs-film Bohemian Raphsody, con il suo record di incassi e l’incetta di premi vinti, ha riacceso i riflettori sulla vita e sulle canzoni della band britannica.

Prima edizione del libro "I miei anni con Freddie Mercury" stampato dalla Mondadori nel 1994.

Prima edizione del libro “I miei anni con Freddie Mercury” stampato dalla Mondadori nel 1994.

Non voglio riassumere la vita di Mercury in questo post, non avrebbe senso, farò solo un accenno alla sua vita sentimentale degli ultimi anni, prima della morte. Mercury infatti, dietro la facciata del successo e della trasgressione, fu un uomo innamorato. Gli ultimi sette anni della sua vita – quelli con grandi successi discografici ma anche gli anni della malattia – li condivise con Jim Hutton.
La relazione tra i due fu sempre gestita con riserbo con la stampa e con gli amici. Addirittura ai familiari di Mercury Jim veniva sempre presentato come il giardiniere che curava il parco della famosa casa in cui viveva con Freddie, Garden Lodge a Londra (fatto peraltro vero).

Parlo di Jim Hutton, perché diversi anni dopo la morte di Mercury, nel 1994, scrisse un libro Mercury and me, dove raccontava la sua vita accanto al cantante dei Queen fino alla morte di quest’ultimo.

Il libro ebbe un discreto successo e fu tradotto in italiano, nel novembre dello stesso anno, per Mondadori, con il titolo I miei anni con Freddy Mercury.

Come succede quando si tocca la vita di un personaggio molto amato, la semi-autobiografia fu (ed è ancora) criticata soprattutto dai fan per lo spaccato che dava di Freddie, a tratti dipinto come uno spendaccione maniaco dello shopping, a tratti come una star ipersensibile, gelosa e dai repentini cambi d’umore.
In realtà si tratta di una visione privilegiata di un tratto di vita privato di una star tra le più note al mondo, ritratto che, come spesso succede, svela il lato più umano e debole che Freddie, come tutti, aveva.

La narrazione si sviluppa per 270 pagine (con diverse fotografie all’interno)  in una edizione con copertina rigida e una sovraccoperta dove Freddie posa a petto nudo tenendo a braccia aperte una bandiera inglese. Sul retro invece troviamo una foto di Freddy in compagnia di Jim che tiene in braccio un gatto.

Una pagina interna della prima edizione del libro "I miei anni con Freddie Mercury" stampato dalla Mondadori nel 1994.

Una pagina interna della prima edizione del libro “I miei anni con Freddie Mercury” stampato dalla Mondadori nel 1994.

Il libro, non più ristampato, ha una valutazione che varia tra i 50 e i 100 euro e appare di tanto in tanto su eBay o AbeBooks.
Nella pagina dei crediti, presente nel libro, potete trovare i dati relativi alla prima edizione del novembre 1994.

Pagina dei crediti che identificano la prima edizione del libro "I miei anni con Freddie Mercury" stampato dalla Mondadori nel 1994.

Pagina dei crediti che identificano la prima edizione del libro “I miei anni con Freddie Mercury” stampato dalla Mondadori nel 1994.

 

 


L’incipit:

«Era stato solo un altro dei miei soliti weekend a Londra, verso la fine del 1983. Avevo trascorso buona parte del tempo bevendo nei pub e nei club gay con il mio amante, John Alexander.»
(John Lennon)

Anno di pubblicazione: 1994
Casa editrice: Arnoldo Mondadori Editore
Prezzo originale:  [non disponibile] Lire 
Pagine: 270


Vuoi contattarci, in privato, in merito a questo post? riempi il modulo qui sotto:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Se l'articolo ti è piaciuto, aiutaci a farci conoscere:

J. K. Rowling: non è più un gioco da ragazzi (AGGIORNATO)

Lo scorso 18 settembre è uscito in tutte le librerie inglesi  l’atteso quarto libro delle avventure del detective privato Cormoran Strike, scritto da Robert Galbraith.

La copertina del nuovo atteso libro di J.K. Rowling "Lethal White". Ed. inglese. (Fonte: eBay)

La copertina del nuovo atteso libro di J.K. Rowling “Lethal White”. Ed. inglese. (Fonte: eBay)

Il nome dell’autore di questo romanzo, e dei precedenti tre volumi, è in realtà uno pseudonimo dietro al quale si nasconde, o meglio si nascondeva, la scrittrice più ricca e famosa al mondo, ovvero la “mamma” di Harry Potter: J.K. Rowling.
(Di tutta questa vicenda dello pseudonimo abbiamo già parlato in un articolo dal titolo “Chi è Robert Galbraith”, che potete leggere cliccando qui).

Ora, da quanto si sa, Rowling ha firmato con lo pseudonimo solo 200 copie della prima edizione di questo romanzo, destinandole solo al mercato UK. Tali copie, come tutte quelle firmate in occasioni ufficiali dall’autrice, riportano l’adesivo con l’ologramma che certifica l’originalità dell’autografo.

L'ologramma adesivo di J.K. Rowling che certifica l'originalità della sua firma (Fonte: eBay)

L’ologramma adesivo di J.K. Rowling che certifica l’originalità della sua firma (Fonte: eBay)

Alcune di questi volumi sono stati destinati a concorsi online (Waterstone e Goldsboro Books, per esempio, ne hanno messo in palio a sorteggio alcune) e, neppure 24 ore dopo l’estrazione, alcuni dei vincitori hanno preferito monetizzare questa vincita mettendo in vendita il trofeo sul sito di aste online eBay.

Ora, di per sé, niente di nuovo sotto al sole. Finché non sono andato a curiosare l’andamento delle aste: sono rimasto davvero di stucco davanti al prezzo di vendita raggiunto dal libro alla fine dell’asta.

Per farvi capire il mio sgomento, vi allego qui sotto la cronologia delle 40 offerte ricevute dal venditore (omettendo quelle iniziali che – davamo tutti per scontato – sarebbero state superate in breve tempo).

La cronologia delle offerte per il volume firmato da J.K. Rowling con lo pseudonimo di Robert Galbraith.

La cronologia delle offerte per il volume firmato da J.K. Rowling con lo pseudonimo di Robert Galbraith venduto infine a oltre 2000 euro.

Avete letto bene, il libro è stato venduto a 1.859 sterline (pari a circa 2.088  euro)!
Questo prezzo mi ha spiazzato perché mi aspettavo una vendita a non più di 700/800 euro, valore poi destinato a salire nel corso degli anni.
Di fatto, il prezzo pagato per questo libro è il secondo più alto del ciclo di romanzi di Robert Galbraith (la prima stampa del primo volume autografata rimane ancora la più cara).

Se si sia trattato di un entusiasmo per la prima copia messa in vendita o del prezzo reale per questa rarità lo sapremo a breve in quanto su eBay, al momento, sono in vendita altre due copie. Una di queste è passata dalle 75 sterline di partenza a 600 in poche ore con 25 offerte, l’altra è apparsa con un prezzo di partenza già di 450 sterline. 

Staremo a vedere nei prossimi giorni l’andamento di vendita. Certamente il venditore che oggi ha intascato quasi 1900 sterline ha chiuso la sua giornata in bellezza. 

Avrà fatto bene a venderlo subito? Vero è che, con questa vendita, siamo usciti dal collezionismo amatoriale e siamo entrati in un mercato destinato a pochi. Con buona pace di Harry Potter e i suoi giovani amici.

+++AGGIORNAMENTO+++
Mentre la terza copia apparsa su eBay è stata ritirata (molto probabilmente perché il venditore non aveva ancora materialmente in mano il libro vinto), si registra il nuovo record per la vendita della seconda copia venduta a 2.127,77 sterline (pari a circa 2.417,34).

Il prezzo finale su eBay per la seconda copia di Lethal White apparsa in vendita.

Il prezzo finale su eBay per la seconda copia di Lethal White apparsa in vendita.

 

 


L’incipit:
«If only the swans would swim side by side on the dark green lake, the picture might turn out to be the crowning achievement of the wedding photographer’s career.»
(Robert Galbraith)

Anno di pubblicazione: settembre 2018
Casa editrice: Sphere
Prezzo originale: 20 sterline
Pagine: 656


Vuoi contattarci, in privato, in merito a questo post? riempi il modulo qui sotto:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Se l'articolo ti è piaciuto, aiutaci a farci conoscere:

Cecil Court Road a Londra: la via dei libri rari

Ingresso di Cecil Court Road da St Martin's Ln

Ingresso di Cecil Court Road da St Martin’s Ln

Se c’è una cosa bella dietro alle passioni e che queste ti fanno muovere. Il motivo è che spesso le cose belle non vengono da te, ma sei tu che ci devi andare almeno un po’ incontro.

Nel caso dei libri, adoro perdermi nelle librerie. E quando sono all’estero è lo stesso. Forse peggio. Nel corso degli anni ne ho trovate di bellissime. Da Milano a Buenos Aires, da Trieste a Valencia, da Roma a Londra.

Ed è proprio da Londra che vi scrivo, nella città che più mi fa sentire a casa, nella quale ho trovato – per la quantità e qualità delle librerie – un grande rispetto per la letteratura, per gli autori e per i libri.

Qui le prime edizioni (quelle belle con la copertina rigida e sopraccoperta per intenderci), più che altrove, durano in vendita che meno da noi in Italia. Nel giro di qualche mese vengono soppiantate da edizioni economiche ma senza per questo calare nelle vendite. Anzi, molto spesso aumentano di molto costando di meno ed essendo quindi più appetibili. In alcuni casi addirittura il libro esce contemporaneamente sia in edizione hardcover che economica.

Vetrina del negozio Marchpane, in Cecil Court Road, con edizioni autografate di Harry Potter

Vetrina del negozio Marchpane, in Cecil Court Road, con edizioni autografate di Harry Potter

In più gli inglesi hanno capito che con la vendita di libri puoi fare molti soldi. Questo spiega i numerosi mercatini, i negozi di libri usati e quelli specializzati in prime edizioni.

E a tal proposito, esiste a Londra una via che è davvero un piccolo gioiello per noi collezionisti.
La via si chiama Cecil Court, ed è a pochissimi passi da Trafalgar Square.
È una via non lunghissima, ma fitta di librerie specializzate in libri rari e, ahimè, spesso anche costosi.

Ingresso di Cecil Court da Charing Cross Road

Ingresso di Cecil Court da Charing Cross Road

Se vi capitasse di passare da queste parti, guardate le vetrine ed entrare per curiosare. Potrete accarezzare le prime edizioni autografate di Agatha Christie, di Arthur Conan Doyle, di J.K. Rowling ma non solo: anche le ultime uscite (spesso autografate) che chissà, un giorno potrebbero ​rivelarsi un ottimo investimento.

Vetrina del negozio Goldsboro Books, in cima prime edizioni dei libri di George R.R. Martin

Edizione autografata di Harry Potter e prima edizione di un libro di Agatha Christie

Edizione autografata di Harry Potter e prima edizione di un libro di Agatha Christie

Ecco un piccolo elenco delle librerie, che secondo me, vale la pena entrare:
Goldsboro Books è la mia preferita!
Marchpane è qui che dovete venire se vi piacciono le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie​”​! ​Ne ​hanno tantissime edizioni differenti
Peter Ellis
Natalie Galustian Rare Books
– Pleasures of Past Times qui tantissima memorabilia, soprattuto musicale!
Watkins Books qui troverete sopratutto libri di esoterismo e pure un uomo che vi leggerà i tarocchi in vetrina
– Tindley & Chapman
– Stephen Poole Fine Books
– Nigel Williams Rare Books
e molte altre… e tutto questo in una sola, piccola, via!

Vetrina del negozio Marchapane in Cecil Court Road

Vetrina del negozio Marchapane in Cecil Court Road

Lo Hobbit e libro autografo di Lou Reed

Lo Hobbit e libro autografo di Lou Reed

Vetrina dedicata a Julius Verne

Vetrina dedicata a Julius Verne

Pleasures of Past Times è una libreria specializzata in memorabilia, sopratutto musicale

Pleasures of Past Times è una libreria specializzata in memorabilia, sopratutto musicale

In vetrina da Pleasures of Past Times prime edizioni dei libri di John Lennon

In vetrina da Pleasures of Past Times prime edizioni dei libri di John Lennon

Prima edizione inglese di "Il giovane Holden" di J.D. Salinger

Prima edizione inglese di “Il giovane Holden” di J.D. Salinger

 

 


Vuoi contattarci, in privato, in merito a questo post? riempi il modulo qui sotto:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Se l'articolo ti è piaciuto, aiutaci a farci conoscere: